Lesbian – Forestelevision (Translation Loss Records)

10 Jul

di T/T

I Lesbian sono una band di Seattle attiva da una decina d’anni: tra il 2007 e il 2010 hanno dato alle stampe due album, di cui l’ultimo Stratospheria Cubensis faceva intuire quanto le lunghe suite oppiacee piacessero al quartetto. L’album del 2010, infatti, si componeva di 5 lunghi brani che progressivamente allungano la loro durata sino a sfociare nei quasi 23 minuti di Black Stygian.

cover

Non stupisce, allora, che dopo tre anni i quattro ritornino sulla scena con Forestelevision, lunga suite della durata di oltre 44 minuti, in cui le due tormentate anime della band cercano un compromesso: da una parte un’insidiosa attitudine al coup de théâtre, che li distingue dagli altri gruppi psych-metal e, una certa salda e normalizzante monolitica epicità che ha bisogno di tempi dilatati per permettere alle varie sezioni affrontate di montare in maelstrom o di affogare nel bitume delle saturazioni doom di marca Sunn o))).

Ora è abbastanza nota la difficoltà insita nella gestione di brani così ampi non segmentati in una struttura concettuale, che permetta comunque un ascolto mirato e tematizzato. Gli Sleep di Dopesmokers o gli Orthelm di OV sono tra gli esempi più eloquenti: tanto la sunnambolica processione mistica dei primi, quanto l’automatismo nevrastenico dei secondi sono di difficile assimilazione. Forestelevision, pur assumendo un tono decisamente più prog, ricade nella stessa categoria: i Lesbian bruciano uno dietro l’altro riff potenti, che oscillano dallo sludge primordiale al doom più ambientale, sino al thrashing più duro con incursioni in territori ben più estremi sottolineati dal growl di Dorando Hodous.

Ci sono momenti memorabili come il primo lancinante volo epico intorno al tredicesimo minuto o il caos sonoro generato intorno al venticinquesimo minuto con fughe e derive che sembrano lambire il metalgaze. Tuttavia, è l’ultima parte del brano che si muove su territori la cui retorica posticcia e desueta cancella ad un tratto la tempesta sonora ed emozionale poc’anzi attraversata. L’ennesimo colpo di mano che però lascia un po’ dubbiosi. La band feticcio della new wave of psychedelic metal ha decisamente azzardato perseguendo intenti formali e muscolari.

DSC1842-550x365

Sarà che l’impro-space degli Fungal Abyss sembra essere forse più consono ai quattro, sarà che l’enciclopedismo sbandierato  in questo lunghissimo brano-mondo è scaduto in giustapposizioni abbastanza arbitrarie e forse figlie della fretta, fatto sta che Forestelevision sembra un frutto acerbo.

[Voto=> 6.5]

—————————————-

Lesbian – Forestelevision [Translation Loss Records]

cd, 1 track, 44′.1o”

pagina fb dei Lesbian

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: