Daniel Higgs – The Godward Way (Latitudes)

31 May

di T/T

Avendo parlato dei rituali dronici di Zomes [qui], ci è impossibile esimerci dal parlare del nuovo ep di Daniel Higgs, voce dei Lungfish. Fuori per la Latitudes, The Godward Way (12″ in edizione limitata a 1000 esemplari) è un lungo mantra di 23 minuti per banjo, voce e organetto, che mischia sapientemente raga e roots folk.

8555312228_ea20804a3a_z

Se Asa Osborne sceglie la carica enfatica e ancestrale delle stratificazioni di organi per cercare l’originario, Higgs – novello Walt Whitman –  sceglie gli arpeggi aspri e taglienti di un banjo per la sua ricerca: un tour de force totemico e visionario alla ricerca della canzone originaria tra ri/masticamenti alla mano della grammatica mistica di Fahey e Basho e l’impro-emo di un pazzo narcotizzato dalle proprie divagazioni soniche e dalle trame della sua barba.

Daniel+Higgs

Illuminazione, noia e ferocia trascendentale in questo, per certi versi, dilettevole disco.

[Voto: 6]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: